Nel pomeriggio dell’11 agosto, in prossimità della baia della Scannella di Ischia, è stata lanciata una richiesta di soccorso da parte degli occupanti di un gommone in avaria.

L’unità non era in condizioni di poter manovrare e veniva pericolosamente trascinata dalla corrente verso gli scogli.

Prontamente interveniva il battello GC 07della Guardia Costiera di Ischia, impiegato dopo una rapida analisi della situazione e scelto per le sue specifiche caratteristiche tecniche che avrebbero consentito un efficace intervento.

I militari intercettavano in breve l’unità in difficoltà, salendo a bordo e verificando le buone condizioni dei tre passeggeri adulti e, soprattutto, dei due bambini.

Tentavano dunque di individuare la causa dell’avaria per poterla risolvere ma, attesa la concreta situazione di rischio, decidevano di frapporsi tra l’unità e gli scogli   portando il gommone in zona di sicurezza e successivamente nel porto più vicino, Sant’Angelo.

Una azione tempestiva e risolutiva che ha evitato conseguenze potenzialmente anche molto gravi.  Si aggiunge alle tante altre effettuate lungo le coste campane e fonda la sua efficacia anche su di una attenta valutazione degli scenari operativi ed una pianificazione regionale continuamente aggiornata per meglio dislocare uomini e mezzi.